I programmi educativi della Galleria

Il Dipartimento Educativo della Galleria dell’Accademia di Firenze offre diverse attività culturali e programmi didattici dedicati a scuole, famiglie ed adulti. La varietà di opere d’arte custodite permette di poter seguire vari itinerari alla scoperta dell’arte medievale, rinascimentale e ottocentesca. Un intero dipartimento è poi dedicato agli strumenti musicali. Per le scuole, di ogni ordine e grado, sono organizzati annualmente dei programmi specifici: dalle attività ludiche per i piccolissimi alle attività di stage per gli studenti delle Università. Le visite guidate interattive sono invece dedicate alle famiglie. Queste attività prevedono sia un percorso conoscitivo delle opere che un laboratorio interattivo. Per i più curiosi ciclicamente sono programmate visite guidate tematiche. Anche durante il periodo emergenziale, la didattica museale non si è mai fermata, proponendo percorsi conoscitivi ed educativi attraverso i canali social del museo.

I santi nella pittura del Quattrocento i santi raffigurati nelle opere del XV secolo nelle collezioni della Galleria dell'Accademia di Firenze
La pala d'altare un introduzione alle tecniche e alla tradizione di una tipologia di opera d'arte
Rinascimento. Maestri e botteghe. La realtà delle botteghe prima dell’Accademia delle Arti del Disegno a Firenze
In una notte piena di stelle. Un video racconto dedicato alla storia più bella e natalizia di tutte, ovvero la Nascita di Gesù
Le caratteristiche delle opere in gesso
Dal primo Rinascimento a Savonarola
Dal fondo oro al paesaggio...e ritorno

I santi nella pittura del Quattrocento fiorentino

Alcuni, raffigurati in imponenti pale d’altare, assistono ad eventi miracolosi, altri sono rappresentati in singoli pannelli di frammenti di polittici. Altri ancora sono i protagonisti di preziose tavole che originariamente decoravano le cappelle di famiglia, all’interno di importanti chiese fiorentine. Sono i santi raffigurati nelle opere del XV secolo nelle collezioni della Galleria dell’Accademia di Firenze. Tra le opere analizzate, troviamo Tobia e i tre Arcangeli di Domenico di Michelino, commissionata, si dice, a seguito della miracolosa apparizione nel 1423 dell’arcangelo Raffaele alle monache di Santa Felicita, così come racconta nelle sue “memorie” suor Margherita Cambi. Gli arcangeli, nella tradizione cattolica ed ortodossa, sono tre: Michele, Raffaele e Gabriele. Creati da Dio, sono dei messaggeri divini.

La pala d’altare

Dalla pala d’altare al tondo: un introduzione alle tecniche e alla tradizione di una tipologia di opera d’arte.

Rinascimento. Maestri e botteghe

Rinascimento: maestri e botteghe è incentrato sulle realtà delle botteghe in cui, prima dell’istituzione dell’Accademia delle Arti del Disegno a Firenze, i giovani talentuosi apprendevano il mestiere di artista. L’attività di apprendista iniziava fin da bambini, i genitori affidavano i figli al maestro che li guidava ed istruiva fino a quando non raggiungevano l’età e l’esperienza per aprire una bottega in proprio. Spesso per commissioni importanti, il maestro delegava la realizzazione di alcune parti agli allievi, come, per esempio, nel dipinto Madonna col Bambino e Santi realizzato da Sandro Botticelli e bottega, proveniente dalla villa medicea del Trebbio, di cui il maestro realizzò probabilmente il disegno e la composizione generale, demandando agli allievi le restanti fasi di realizzazione.

In una notte piena di stelle

La Galleria dell’Accademia regala ai bambini e alle loro famiglie un videoracconto dedicato alla storia più bella e natalizia di tutte, ovvero la Nascita di Gesù. Tutto accadde oltre due millenni fa. Fu una notte magica in cui accaddero molti eventi straordinari; una notte molto fredda ma anche piena di stelle, nella quale Maria dette alla luce, in una stalla, il suo Bambino, Gesù. Con la voce narrante di Graziella Cirri, responsabile dei servizi educativi del museo, il percorso ha il supporto visivo dei capolavori di collezione (con opere, viste da vicinissimo, di Lorenzo di Credi, Cenni di Francesco, Taddeo Gaddi, Mariotto di Cristofano).

Le caratteristiche delle opere in gesso

Dal primo Rinascimento a Savonarola

Dal fondo oro al paesaggio…e ritorno

Contatti

Per informazioni e prenotazioni:

Tel. 055-0987100
ga-afi.info@beniculturali.it

Le attività didattiche e le visite guidate in calendario sono solo su prenotazione.

Iscriviti alla newsletter

Porta un po’ di cultura nella tua casella di posta!

Grazie per esserti iscritto

Ho letto le condizioni di utilizzo e le approvo