Croce dipinta con la Vergine e san Giovanni

Bernardo Daddi

Croce dipinta con la Vergine e san Giovanni e scene della Passione di Cristo.

Scheda tecnica

  • Autore: Bernardo Daddi
  • Data: 1340 - 1345
  • Collezione: PITTURA
  • Tecnica: Tempera su tavola
  • Dimensioni: 350 x 275 cm
  • Inventario: Inv. 1890 n.442

L'opera

Fra gli allievi di Giotto, Bernardo Daddi risulta fra i più brillanti ed attivi. Non conosciamo la sua data di nascita ma, attraverso le numerose opere realizzate e i documenti inerenti la sua arte, sappiamo che era un pittore affermato già nel 1320. Deceduto prematuramente nel 1348, lasciò una fiorente bottega ed una serie di importanti capolavori. Tra questi la Croce dipinta custodita presso la Galleria dell’Accademia, realizzata tra il 1340 e il 1345 per il monastero fiorentino di San Donato in Polverosa. L’opera giunse alle Gallerie degli Uffizi nella seconda metà dell’Ottocento a seguito delle soppressioni degli Enti ecclesiastici e dal 1919 è esposta presso la Galleria dell’Accademia.

Ai lati del Cristo sono raffigurati i dolenti, mentre sui trilobi posti alle sommità dei bracci della croce sono rappresentate quattro scene: il Giudizio finale, con gli angeli che dividono le anime, i simboli della passione e Cristo trionfante racchiuso in una mandorla; la Derisione di Cristo, la Flagellazione e l’Andata al calvario. Tra i dettagli tecnici più preziosi dell’opera è da notare l’aureola del Cristo, realizzata in pastiglia di gesso dorata e con l’utilizzo di una cordicella per rendere naturalistico il decoro a rilievo con tralci e foglie d’uva. L’opera fu restaurata alla fine degli anni Ottanta del secolo scorso.

Iscriviti alla newsletter

Porta un po’ di cultura nella tua casella di posta!

Grazie per esserti iscritto

Ho letto le condizioni di utilizzo e le approvo