Deposizione di Cristo dalla Croce

Filippino Lippi - Pietro Vannucci detto Perugino

Scheda tecnica

  • Autore: Filippino Lippi - Pietro Vannucci detto Perugino
  • Data: 1504 - 1507
  • Collezione: PITTURA
  • Tecnica: Olio su tavola
  • Dimensioni: 356 X 247 cm
  • Inventario: Inv. 1890 n. 8370

L'opera

La grandiosa tavola fu commissionata a Filippino Lippi dai frati della SS. Annunziata di Firenze per l’altare maggiore della chiesa. Il progetto prevedeva una complessa macchina d’altare, con una tavola di analoghe dimensioni sul tergo, ancora oggi nella chiesa, raffigurante l’Assunzione e altre tavole minori. La tavola fu restaurata nel 1997, presso la Galleria dell’Accademia, per evitare di trasportare fuori un dipinto di queste dimensioni, e che soprattutto allora versava in precarie condizioni di conservazione. Il Lippi cominciò a dipingere la parte superiore con la figura di Cristo, ma interruppe molto presto il lavoro a causa della morte nel 1504, mentre stava cominciando a dipingere il volto della Maddalena che lui aveva immaginato abbracciata alla Croce, come rivelato dalle riflettografie eseguite in occasione del restauro. Dal 1507 il lavoro fu portato avanti da Pietro Perugino come riferito dal Vasari, che lo completò nel 1507, includendovi anche numerose tavole minori, oggi disperse fra vari musei e collezioni private. Il pittore umbro si servì di collaboratori attivi nella sua organizzatissima bottega, tra i quali secondo alcuni studiosi potrebbero essere identificati Andrea d’Assisi, e forse anche il giovane Raffaello, che intorno al 1504 si trovava a Firenze.

Iscriviti alla newsletter

Porta un po’ di cultura nella tua casella di posta!

Grazie per esserti iscritto

Ho letto le condizioni di utilizzo e le approvo